Manovra di Ferragosto: cosa cambia

by CLAAI Federazione Artigiani della Provincia on 8 settembre 2011

Dopo l’approvazione da parte del Senato della cosiddetta “Manovra di Ferragosto” è possibile ora tracciare un quadro piuttosto preciso di quali siano le novità introdotte. E’ infatti presumibile che la legge verrà approvata dalla Camera senza modifiche vista la necessità di tempi certi.

Pensioni delle Donne:
dal 2012 nel pubblico impiego si andrà in pensione a 65 anni. Per le dipendenti del settore privato inizierà nel 2014 l’adguamento che porterà ad avere, nel 2026, l’età pensionabile a 65 anni

Aumento IVA
L’aliquota standard passa dal 20% al 21%,  le aliquote 4% e 10% potrebbero essere modificate con l’approvazione della delega fiscale al governo.

Contributo di solidarità
Il contributo di solidarietà pari al 3% scatta per i redditi a partire dai 300.000 €. Non si applica ai dipendenti pubblici per i quali è gia’ in vigore il taglio dello stipendio ( 5% da 90.000 euro e  10% sopra i 150.000)

Contrattazione Aziendale
Le modifiche introdotte operano nell’ottica di rendere certa l’individuazione dei soggetti sindacali abilitati a sottoscrivere accordi aziendali o territoriali che possono regolare le materie previste dall’articolo 8 della manovra (organizzazione del lavoro e della produzione)
Si specifica che l’elenco delle materie, che possono essere oggetto di specifiche intese, è tassativo e che è esclusa, tra l’altro, dall’ambito della negoziabilità in tema di conseguenze del recesso dal rapporto di lavoro la materia del licenziamento della lavoratrice in caso di gravidenza.
Le intese in questi settori operano anche in deroga ai contratti nazionali in conformità alla finalità di consentire alla contrattazione di prossimità di modulare l’assetto regolatorio del lavoro in funzione delle specificità delle singole realtà aziendali e territoriali. Vengono però espressamente fatti salvi i vincoli costituzionali e quelli derivanti da norme comunitarie e obblighi internazionali.

Pene detentive contro gli evasori fiscali
Scatta il carcere nei casi in cui la somma evasa ecceda i 3 milioni di euro e il 30% del volume di affari complessivo dell’azienda.

Potenziamento dell’anagrafe Tributaria
L’Agenzia delle Entrate avrà facoltà di elaborare liste specifiche di contribuenti da sottoporre a controlli.

Tagli alle Cooperative
Si riduce del 10% l’esclusione dal reddito imponibile delle cooperative e loro consorzi a mutualità prevalente, con eccezione delle cooperative agricole. Per effetto della modifica la quota degli utili netti destinati a riserve indivisibili che concorre, in ongi caso, alla formazione del reddito imponibile delle cooperative e loro consorzi a mutualità prevalente passerebbe:
- dal 30 al 40% per le altre cooperative e loro consorzi;
- dal 55 al 65% per le società cooperative di consumo e loro consorzi.
Vengono modificate le disposizioni per ridurre del 10% l’attuale totale esclusione dalla formazione del reddito imponibile dell’ammontare degli utili netti annuali destinati alla riserva minima obbligatoria per le cooperative a mutualità prevalente e per quelle diverse, a mutualità non prevalente, che diventerà quindi una esclusione al 90 per cento.

Festività
A partire dal 2012 le festività, esclude quelle concordatarie, 25 aprile e 2 maggio, saranno fissate con decreto da emanare entro il 30 novembre dell’anno precedente. Dovranno cadere il venerdì che precede o il lunedì che segue la domenica immediatamente successiva, o potranno essere fatte coincidere con la domenica stessa.

Norme antiriciclaggio
La soglia antiriclaggio era già stata abbassata da 5.000 a 2.500 € con la maovra di luglio. Viene ora introdotta una breve moratoria nell’applicazione delle sanzioni per consentire la divulgazione della nuova norma e l’adeguamento dei servizi da parte degli operatori finanziari. La nuova scadenza per adeguarsi e non incorrere in sanzioni (piuttosto pesanti) è il 30 settembre.

 

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>